Comitato
                Famiglie Bambini di Chernobyl 
Home Chi siamo Che cosa facciamo Come aiutarci
Sostenitori
Testimonianze
Bielorussia

La tragedia di Cernobyl
Effetti sulla salute
Situazione attuale
Studi prof. Bandazhevsky






Salute


Vista dell’impianto nucleare di Chernobyl e dell’arco in costruzione
in primo piano. (Photo Laurent Zylberman)
  • Dopo l’esplosione il reattore fu coperto con un “sarcofago” di contenimento, utilizzando 300.000 tonnellate di cemento e metallo.
  • Il 15 Dicembre 2000 la centrale fu definitivamente chiusa.
  • Sul sarcofago che ricopre il reattore esploso ci sono oltre 1000mq.di crepe da cui fuoriescono costantemente polveri e materiali radioattivi.
  • All’interno del sarcofago sono presenti 180.000 tonnellate di combustibile radioattivo e migliaia di metri cubi di macerie altamente contaminate.
  • Il rischio di nuove esplosioni permane elevato.
  • A causa del peso dei lavori di contenimento il reattore è sprofondato di quattro metri mettendo in contatto il materiale radioattivo con le falde acquifere collegate al fiume Dnepr.
  • Nella zona ci sono 800 siti di smaltimento di scorie radioattive allestiti nell’emergenza conseguente l’esplosione e spesso lasciati a “cielo aperto”.
  • Il 13 Febbraio 2013 si è verificato un nuovo crollo sul tetto della sala comando del reattore n° 4.
  • Attualmente si sta cercando di completare il più in fretta possibile un arco (shelter) che dovrebbe contenere il vecchio sarcofago.


Comitato famiglie “Per i bambini di Cernobyl” ONLUS
iscrizione al Registro Regionale del Volontariato - VA 52 del 7-5-2004
C.F. 94014720125 - sede legale: Saronno, via Carducci 15.
Sedi operative: Rovellasca, Saronno
bambinichernobyl@yahoo.it

Sostienici con il tuo 5 per mille: C.F. 94014720125